RIMANERE ELEGANTI CON ESTRO E CREATIVITÀ

Anche se in condizioni straordinarie, anche quest'anno si è tenuta la Milano Fashion Week  per le collezioni autunno\inverno 2020-2021.

In questi di giorni di quarantena, Sartoria Cardona ha ordinato i propri appunti e ha  deciso di condividerli con voi. Sappiamo che i nostri gentlemen sono amanti del buon gusto e alla continua ricerca di capi di qualità. Questo però non esclude un tocco di estro e creatività da un outfit uomo su misura, che sicuramente regala personalità e lo designa come contemporaneo della moda attuale.

Tessuti: i must sono jacquard, lana Made in Italy e velluto

Nel guardaroba della prossima collezione non possono mancare capi d'abbigliamento su misura in tre tessuti:

  • jacquard: con sfumature nei cappotti, meglio se double face e, soprattutto, nei maglioni;
  • lana Made in Italy: la lana (soprattutto quella lavorata) ne abbiamo sempre prodotta poca, ma quest'anno va riscoperto quel poco che c'è. La lana italiana, infatti, presto diventerà un non plus ultra della qualità nazionale;
  • velluto: vede un grande ritorno, soprattutto nei colori. Quelli che non potranno assolutamente mancare sono il verde e il bordeaux.

Giacche: cambiano le proporzioni

Le giacche hanno proporzioni nuove: sono più avvolgenti, più over size, ma anche più definite. Questo grazie anche a un gioco di pieghe di tessuti ottenuto con le pinces, per offrire una silhoutte più definita.

Ricordi legati all'infanzia

La moda uomo di quest'anno tocca le corde più sensibili di tutti i gentlemen, riproponendo accessori che riportano alla propria infanzia. Colori pastello per i cappotti: dall'azzurro cupo al verde, con collettino in velluto e abiti a punto smock. Ma anche giacche strette in velluto liscio e pantaloni taglio Seventies. Sì anche alle borse-gadget che rappresentano il clou di stagione.

Insomma, anche quest'anno la Milano Fashion Week ha regalato spunti per ispirare i nostri consulenti sartoriali nell'ideare insieme a voi outfit su misura che regalino personalità, stile e qualità.

« Indietro