LINO: QUANDO E PERCHÉ SCEGLIERLO

 
È raro nella moderna industria della moda coniugare bellezza e sostenibilità, tutto fa parte di un meccanismo proficuo e redditizio, dove l’utile, nel senso di profitto, occupa il posto centrale dell’intera filiera.

Eccezione fanno gli artigiani delle stoffe, i sarti esperti che con sapienza e devozione entrano attivamente a far parte di una alternativa catena produttiva, occupandosi attivamente dell’intero processo realizzativo, scegliendo le stoffe, modellando i tessuti a seconda di clienti ed esigenze.

A rientrare nel più ampio concetto di sostenibilità c’è anche il Lino, considerato, visto le sue eccellenti proprietà, materia antica quanto nobile. “Il lino è per il sarto ciò che il marmo è per lo scultore: una materia nobile” diceva Christian Dior, riferendosi oltre che alla sua bellezza, anche alle sue proprietà isolanti, termoregolatrici, di resistenza e comfort.

Largamente coltivato da Babilonesi, Fenici ed Egizi, per i quali era simbolo di purezza dato il proprio candore, si diffuse in Europa nel Medioevo superando addirittura le popolarità del cotone. Da quel momento in poi non ci fu stilista o imprenditore di settore che lo escluse dalla propria collezione. Tutti i grandi hanno scelto di trattarlo, soprattutto in questa stagione, con il caldo che avanza e gli impegni che, invece di diminuire si moltiplicano.

Camicie di Lino

Indumento immancabile negli armadi maschili, le camicie di lino sono uno dei simboli, per eccellenza, dell’abbigliamento estivo, grazie alle elevate qualità di traspirazione, leggerezza e comodità, necessarie quando il sole è alto ma si richiede un outfit ricercato oltre che personale; la straordinaria qualità di un tessuto di questo tipo, permette infatti di scegliere colori diversi e nitidi perfettamente in linea con i singoli gusti, nonché esigenze, di ciascuno.

Quando indossarle

Come per ogni capo è necessario tenere in considerazione il contesto di riferimento, il luogo e le persone con cui ci si dovrà relazionare nel resto della giornata. Se escludiamo di indossare una camicia di lino in inverno, lo faremo anche quando ad essere obbligatoria è, da codice aziendale, una mise formale. Lunga vita al lino, invece, nei casi in cui non si richiede più di un look casual business; in questo caso la camicia di lino si sposerebbe bene anche con un pantalone giovanile e meno classico. In ogni caso sarebbe meglio optare per tinta unita e colori pastello.

Se invece abbiamo un appuntamento serale, domenicale, informale, la camicia di lino è accettata senza ma, anzi potrebbe donarvi un tocco casual, fresco e stiloso, magari assieme ad un comodo mocassino.

Colori e toni

Dai spazio alla tua fantasia, ma quando sei incerto scegli un pantalone sabbia in abbinamento con una camicia bianca.

« Indietro