I SETTE COLLETTI DELLA CAMICIA: QUALE SCEGLIERE?

Personalizzare la propria camicia su misura è una questione di scelte, di stile e di fantasia. Sono i dettagli a fare la differenza quando si decide di rendere unico il proprio outfit e noi di Sartoria Cardona vorremmo darvi dei piccoli suggerimenti sulla scelta del colletto. Esso è l’elemento che più spicca sotto la giacca e gioca un ruolo decisivo nel determinare la formalità, l’uso stesso della camicia, se optare per un certo tipo di nodo della cravatta, se utilizzare il papillon o, semplicemente, farlo risaltare senza particolari accessori.

Sartoria Cardona ha preparato per voi una piccola e semplice guida che possa ispirarvi nello scegliere il colletto più adatto al vostro stile, al vostro gusto e alla vostra occasione.

Colletto diplomatico con alette

È il colletto più formale fra quelli proposti di seguito: il design è unico nel suo genere con vele molto piccole e pronunciate sul fronte. Lo possiamo utilizzare per abiti destinati a cerimonie ed eventi di eccezione, come il tight, lo smoking o il frac. Gli abbinamenti nodi e polsini non conoscono fraintendimenti: questo colletto necessità dell’uso del papillon, la cravatta è tassativamente bocciata. Il suo polsino è quello per gemelli.

Colletto italiano

Questo tipo di colletto è il più stretto e tradizionale di tutti: da quando giacca e cravatta sono diventati un must nell’ambito business, infatti, sono stati – e continuano ad esserlo – la scelta preferita degli uomini. Le vele sono più allungate, più accentuate e più strette degli altri modelli e conferiscono un effetto snellente che lo rende adatto ai volti rotondi e i colli più corti. Vi consigliamo di abbinarci nodi di medie e grandi dimensioni (un Windsor è preferibile) e polsini smussati o tondi.

Colletto francese

Più trendy e contemporaneo, il colletto francese si distingue per le sue vele ridotte, le punte corte e aperte, ben distanziate tra loro. Lo sconsigliamo per contesti lavorativi più formali e tradizionali. Ideale per ammorbidire e bilanciare i volti dalle linee dure. I nodi Baltus, Eldredge e Trinity sono quelli che meglio si sposano con la sua forma spaziosa. Vi consigliamo di abbinarci un polsino dritto ad angolo quadrato.

Colletto button-down lungo

Creato e diffuso dal colosso americano Brooks Brothers a metà degli anni ’50, è riconoscibile per un dettaglio di spicco: può abbottonarsi direttamente sulla camicia per mezzo delle due sole presenti sulle punte. È l’ideale per chi ricerca uno stile casual, per i look business giovani e per le occasioni informali. Dato il suo uso poco ‘classico’ consigliamo di portarlo senza cravatta o con un nodo piccolo. Il suo polsino è quello smussato. La variante ‘corta’ meglio si conforma ad un look giovanile e moderno.

Colletto Club

Il colletto club, proprio come suggerisce il nome, è simbolo di èlite: in voga negli anni ’20, è nato per completare i look delle uniformi scolastiche dell’Eton College per differenziare i propri studenti da quelli di altri college. Dalle punte arrotondate e smussate, questo colletto predilige nodi e cravatte sottili. Nulla vieta, però, di indossarlo anche aperto. Il polsino tondo è l’unico che si adatta perfettamente a questo tipo di colletto.

Colletto alla coreana

Ideale per un look radical chic e contesti informali/artistici, il colletto alla coreana non presenta vele, ma consta di un’unica banda alta circa 3cm che si abbottona sul fronte. Abbinarci un nodo o un papillon è praticamente impossibile. Come polsino accetta quello tondo.

Camp Collar

La sua caratteristica principale è data dagli ampi revers. Questo collo viene abbinato a camicie in seta e richiama gli anni ’50 e ’60, consigliato per la stagione estiva e le atmosfere vintage. L’unico modello di camicia che può adattarsi è quello Hawaiano.

Per ogni consiglio di stile nel realizzare la tua camicia su misura trova ispirazione nelle boutique di Roma dove ti aspettano i nostri esperti consulenti sartoriali. Inoltre, scaricando il coupon, potrai realizzare due camicie su misura a 120€. Affrettati! La promozione è valida solo fino al 31 Ottobre

« Indietro