CAMICIE DA UOMO: GUIDA AL RICAMO DELLE PROPRIE INIZIALI

 
Lo stile, per il gentleman contemporaneo è, a tutti gli effetti dato, oltre che dalla scelta del taglio, del materiale e del modello di completo indossato, anche dalle sfumature, intese come l’insieme di accessori coordinati, personali e personalizzabili.

Un tempo c’era la manifesta esigenza di distinguere i propri indumenti da quelli del resto dei famigliari, e così nelle casate più facoltose, veniva richiesto alle guardarobiere di ricamare le cifre, o iniziali dei membri, sul tessuto di biancheria e camicie, evitando così di incorrere in errori.

A distanza di anni, molti, quella che era un’importante consuetudine pratica, è divenuto un vezzo, simbolo della cura di sé e dell’attenzione al dettaglio.

Lo stile, per il gentleman contemporaneo è, a tutti gli effetti dato, oltre che dalla scelta del taglio, del materiale e del modello di completo indossato, anche dalle sfumature, intese come l’insieme di accessori coordinati, personali e personalizzabili.

Per questo motivo, se la consuetudine di incidere le proprie iniziali sulla biancheria intima si è andata via via perdendo, quella di ricamarle sulle camicie non solo è sopravvissuta ma si è considerevolmente diffusa andando a raggiungere strati sociali differenti ed inferiori.

Lo stile: come e dove ricamarle?

Il gusto personale si fonde con la tradizione e così se prediligere che un punto segua o meno le iniziali fa poca differenza, sarebbe più opportuno, se si vogliono seguire gli antichi diktat, optare per posizionare il monogramma sul lato sinistro della camicia, fra il quinto e il sesto bottone, oppure, sempre contando a partire dall’alto, tra il quarto e il quinto, ad una distanza massima di 6,5/7 centimetri dall’abbottonatura, in questo modo si richiama lo scopo privato dell’incisione secondo il quale la visione pubblica sarebbe superficiale.

Oggi, con il rimodellamento delle esigenze, si è iniziato ad ammettere il ricamo delle cifre anche in posizioni nuove e più vistose, come il colletto, il polsino o il taschino; mentre nel caso della camicia prettamente da smoking sarà necessario utilizzare lo spazio presente a lato della pettorina.

E per quel che riguarda il carattere e colore?

Per la scelta del carattere affidati a degli esperti consulenti sartoriali; ci sono infatti lettere che risultano più piacevoli alla vista se scritte in un carattere piuttosto che in un altro, in stampatello maiuscolo piuttosto che in corsivo maiuscolo o viceversa.

Per i nostalgici e gli amanti del vero vintage, invece è possibile richiedere caratteri ombreggiati, la cui texture è creata da un ricamo in bianco, poi esaltato in alcuni punti dal blu che ne simula l’ombra.

Giunti a scegliere il colore è bene fare una differenza tra camicia formale e informale. Se abbiamo intenzione di utilizzare l’indumento soprattutto in contesti formali sarebbe opportuno ridurre i contrasti e prediligere, quindi, cifre nei toni del grigio su tessuti bianchi mentre su camicie bianche informali cifre azzurre.

È difatti estremamente importante armonizzare i colori, cosa che si può evitare solo con camicie sportive.

Vuoi personalizzare le tue camicie con le iniziali? recati in una delle Boutique Sartoria Cardona di Roma e approfitta della promozione ora in atto per l’acquisto di 2 camicie su misura.

TRIESTE - Corso Trieste, 153
PINCIANO - Via Po, 60
SAN GIOVANNI - Piazza dei Re di Roma 53/54
PRATI - Via Fabio Massimo, 79A
EUR - Viale Europa, 138

« Indietro